Un viaggio nel “bagno di tendenza”

Quali sono i trend di oggi? Quali innovazioni la tecnologia ha portato nel mondo bagno?

Un viaggio nel “bagno di tendenza”

Dai rivestimenti alla rubinetteria, dai sanitari al termo arredo, vi facciamo scoprire le ultime novità.

Quanta strada ha fatto il concept della sala bagno negli ultimi 50 anni? Da stanza tra le meno importanti della casa, nel tempo è divenuta un vero e proprio luogo del benessere. Questo ne ha fatto uno spazio sempre al centro di avanguardie a tal punto che oggi si può parlare senza dubbio di “bagno di tendenza”.

Un mood votato all’innovazione che abbiamo voluto raccontare nel nostro showroom e che potete toccare con mano come ha fatto Carla, una nostra cliente alle prese con la ristrutturazione del suo bagno.

L’abbiamo accompagnata insieme al nostro consulente Marco (designer d’interni formatosi presso l’IDEA Academy di Bari) in un percorso che l’ha portata a scoprire le nuove soluzioni 100% Made in Italy che oggi il mercato offre: dal rivestimento alla rubinetteria, dai sanitari al termo arredo.

Il bagno contemporaneo ha una marcata cifra stilistica: si caratterizza in maniera marcata con un ritorno ai colori e al decoro.

Un esempio? La nuova collezione R-Evolution di Casalgrande Padana. Un prodotto in gres porcellanato (clicca qui) effetto cemento nato da una fine ricerca sulla materia e sulle tonalità. La sua espressiva palette di colori è ingentilita da un effetto nuvolato che interpreta in modo deciso e odierno il cemento. R-Evolution è trasversale e versatile tanto da poterla immaginare anche per l’edilizia residenziale, gli edifici pubblici e l’arredo urbano. Nel nostro showroom l’abbiamo esposta sulla parete giocando con le fughe capaci di creare un bel contrasto: la fuga non è in tinta ma chiara, dando un tocco decorativo alla parete.

Quando si parla di innovazione bisogna anche concepirla nelle sue applicazioni tecnologiche. In questo ne è un modello la rubinetteria del brand Geda. Frutto di una produzione di matrice artigianale, il risultato è un prodotto che si distingue per un design originale e innovativo grazie al sistema click clack che fa scomparire lo scarico. Una scelta che, per la sua funzionalità, ben si abbina al mobile in finitura sabbiata color tormalina della Compab con lavabo a consolle in ceramica bianca. Un elemento d’arredo vivace che si impreziosisce con la sua struttura in metallo in finitura nero opaco. Un’idea bella e funzionale.

Molto interessanti sono anche le novità per gli angoli doccia. Tra queste Marco consiglia una pratica asta sali-scendi spazzolata opaco con doccino estraibile. Una soluzione pratica ed esteticamente valevole che armonizza il vostro momento dedicato al benessere. A questa abbiamo abbinato una grande innovazione a firma Gaberit: parliamo di Combifix, un modulo per docce con lo scarico a parete ideato per una installazione ad incasso. Questo vuol dire che da oggi potete cominciare ad immaginare una doccia più pratica e più bella e, perché no, con un piatto doccia fatto interamente di piastrelle. Magari con un pavimento firmato Tonalite collezione Aquarel. Un vero omaggio al decoro floreale e alle geometrie che reinterpreta in chiave moderna alcuni stilemi di fine 800. L’effetto cromatico è simile a quello degli acquerelli: il colore è steso a velature più o meno dense sulla superficie conferendo un senso di movimento, forza e tonalità.

Se si parla di bagno è necessario approfondire anche il settore dedicato ai sanitari. Tra quanto di più affascinante si può scoprire nella nostra sala mostra vi è la serie APP di Flaminia. Una collezione che celebra il ritorno al colore e che nelle forme rinuncia ai tappini laterali e alla brida a favore di un tratto tondeggiante più uniforme e più igienico. A questo accostiamo un articolo di particolare pregio proposto da Geberit: la placca di azionamento scarico Sigma 70. Un oggetto di design in acciaio spazzolato completamente priva di pulsanti o leve che sembra 'galleggiare' sulla parete. Per azionarla è sufficiente un leggero tocco.

Ma il bagno non sarebbe un luogo di relax senza una vasca da bagno. Esposta nel nostro show room trovate la Muse di Kos: una vera scultura da esibire a centro stanza. Ampia ed ergonomica, nelle linee si presenta essenziale e fortemente materica ricordando un guscio dagli spessori sottili.

A conclusione di questo percorso vogliamo consigliare due particolari soluzioni per il termo arredo. La prima è il scalda salviette Like della Irsap. Una idea tubolare e di design che ricorda un po’ la cornice di un quadro. Leggero e raffinato, i suoi elementi si intersecano e si fondono per dare forma ad un radiatore elegante, discreto e con una personalità decisa.

L’altra proposta, invece, va oltre l’idea di termo arredo divenendo un vero complemento d’arredo. Si chiama Scaletta ed è proposta da Tubes. Un oggetto nomade, iconico e pop ben lontano dalle forme tradizionali dello scalda salviette e che offre massima libertà di posizionamento. Scaletta è un prodotto elettrico plug&play dotato di una carrucola che avvolge il cavo di alimentazione.

Così si conclude il viaggio di Carla nelle tendenze del mondo bagno. Ora ha le idee più chiare e sa già che opterà per una soluzione che metta insieme tendenza, colore e – ovviamente – benessere.

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi nella tua e-mail tutte le novità del mondo Edilceram.